Enogastronomia, Home

Com’è cambiato il Cioccolato. Da fava a leccornia.

Le fave di cacao provengono dal Sudamerica o dall’Africa. Il cacao cresce solo in altura ed ha necessità di un clima caldo-umido tutto l’anno, tipico dei Tropici, la migliore collocazione è raccolta in una fascia che corre attorno all’Equatore. Esistono molti tipi di cacao con fragranze proprie per le quali si può parlare di un vero e proprio cru. Le piantagioni intensive stanno creando problemi agli ecosistemi locali, ma la richiesta di fave è tale che è impensabile una riduzione della produzione.

Le fave torrefatte e lavorate danno una polvere di cacao che può essere utilizzata in pasticceria ma per arrivare agli attuali prodotti, si è dovuto attendere che le tecniche migliorassero nel tempo, grazie a nuove conoscenze, nuove metodologie e nuovi impianti. E’ soprattutto in Europa che il cacao s’è trasformato nel delizioso cioccolato che possiamo gustare oggi.

cacao

Riassumiamo in pochi passaggi le evoluzioni che si sono rese necessarie. La creazione del cioccolato solido, consumato solo come bevanda in precedenza, avvenuto verso il 1670 in Inghilterra e Spagna; il cioccolato in pasta realizzato grazie ai procedimenti messi a punto dallo svizzero Cailler; la separazione della parte solida da quella grassa (burro di cacao) realizzato dall’olandese Van Houte tramite pressa idraulica; ma fu solamente con l’invenzione del concaggio da parte dello svizzero Lindt nel 1879 che si arrivò agli standard attuali.

La nuova tecnica ha permesso di arrivare ad un prodotto semifluido, facile da manipolare, adatto a dare slancio creativo ai pasticceri e cioccolatieri, pronto per essere versato negli stampi per diventare cioccolatini, bon bon, boeri, cremini, tartufi, gianduiotti, cubani, sigari, barrette, tavolette, dragées, torte, ovviamente  senza dimenticare ovetti ed uova di Pasqua.

Per soddisfare la vostra curiosità e golosità a partire da oggi e fino al 2 Aprile approda a Trento la manifestazione ART & CIOCCO in Piazza Cesare Battisti. Per maggiori informazioni  a-trento-arriva-art-ciocc-il-tour-dei-cioccolatieri/ 

Ottima e golosa Pasqua a tutti.