Abitare, Home

Dare un’anima all’architettura di recupero

centro_storico_italiano

Stanchi dell’edilizia popolare di massa, delle INA-casa, dei capannoni industriali, che hanno imperversato e distrutto l’estetica delle nostre periferie, nel secolo scorso? Vorreste abitare in centro storico, senza accollarvi le spese e le scomodità di ambienti di dimensioni non attuali, con una eco-efficienza irrisoria?  Sta per iniziare il vostro momento. E’ tempo di rimettere un’anima in quegli edifici.

hylton_chimneys

Il mondo dell’edilizia italiana va ripensato, per investire sull’esistente, con interventi architettonici che sappiano preservare il carattere originario, con forme equilibrate, che si avvalgono delle conoscenze strutturali e delle tecniche contemporanee, con una formula innovativa, che tenga conto dell’esistente, dell’armonia del paesaggio, dei materiali esistenti in loco.

La bellezza dei nostri borghi, villaggi e piccole città, ha la necessità di essere non solo conservata, ma incrementata. La varietà e l’eleganza che è la base della bellezza del paesaggio italiano, deve divenire la matrice su cui ricostruire l’esistente, nei centri urbani come nelle periferie. Un percorso impegnativo che prevede una capacità creativa, manageriale, imprenditoriale e artigianale, di tutti gli addetti e dei produttori degli elementi architettonici.

Basilicata_Matera

Il restyling diventa più importante e fattuale della costruzione del nuovo, per non occupare e cementificare altre aree, sono infatti in forte aumento i comuni interessati al consumo zero di aree fabbricabili. La ricerca dell’anima dell’edificio, reinventandone gli spazi, e mantenendo intatte le particolarità architettoniche, che ne costituiscono il vero valore, è il perno su cui ruota tutto il progetto dell’architettura odierna.

Il recupero di strutture industriali e post-industriali, è uno degli emblemi di questa ricerca delle radici, che hanno costituito il nostro tessuto urbano, elevando la periferia degradata ed abbandonata, al nuovo ruolo di spazio abitativo o produttivo, centrale e integrato col territorio. Le soluzioni di eco-efficienza e abbattimenti energetici, consentono di rivalutare strutture troppo grandi, rispetto ai moduli abitativi contemporanei, per renderle fruibili ed economicamente vantaggiosi.