Enogastronomia, Home, Regali

Erbe aromatiche, lo chef nascosto in voi

Vorreste fare un regalo, bello, utile, dilettevole, saporito, che fa star bene e tira fuori il rural chef appassionato, nascosto in voi? Ecco il vostro Giardino delle erbe aromatiche, bello, colorato e profumato, adatto per la cucina e per arredare gli spazi all’aperto.

erbe aromatiche

Ognuno di noi sa cucinare qualcosa, ma per rendere un piatto unico, basta aggiungere quel tocco semplice e genuino, che una foglia di menta, alloro, maggiorana o un pizzico di origano o rosmarino, sanno enfatizzare. Aggiungere profumi e sapori ad un semplice uovo al tegamino, lo renderà appetitoso e regalerà un ventaglio di varianti, per rompere la monotonia, anche quando non si ha il tempo di preparare elaborati manicaretti.

Gli aromi sono quasi sempre piante rustiche e robuste, facili da coltivare sulla finestra, sul balcone, o all’interno purché ci sia un poco di luce, a portata di mano in qualunque istante, per una cucina non più a Km zero, ma a metro zero. Vederle crescere e mettere una nuova gemma o una fogliolina, ha un effetto rivitalizzante anche per il nostro umore, come ben sanno coloro che si occupano di un orto.

vasetti metallo

Quali sono le principali erbe aromatiche e come si utilizzano? Ecco un pratico elenco delle più utilizzate e alcuni semplici abbinamenti: Alloro, Basilico, Erba Cipollina, Maggiorana, Menta, Origano, Prezzemolo, Rosmarino, Salvia, Timo.

L’Alloro si sposa benissimo con i legumi, fagioli, ceci, lenticchie ed aiuta anche a renderli digeribili, insaporisce tutte le verdure dolci, ed è indispensabile per gli arrosti, dove non si deve esagerare, o il gusto amaro diventerà troppo significativo.

Il Basilico si contende la palma col prezzemolo, di erba che accompagna quasi qualsiasi pietanza. Oltre al pesto ed ai sughi per la pasta, vi consigliamo di aggiungerlo a qualche cocktail alcoolico, alle fragole o alle macedonie di frutta.

L’Erba Cipollina è un sostituto leggero di aglio, cipolla e porri. Un poco più fresco di sapore e digeribile, si accompagna ad ogni insalata, arricchisce i risotti, e per la forma si presta a diventare un elegante legaccio per involtini e arrotolati.

La Maggiorana ravviva e regala anima alle verdure più monocordi, provatelo con le patate, cavoli, broccoli, zucchine, piselli o asparagi, per una sorprendente sferzata di aroma. Perfetta anche sulla pizza al posto dell’origano.

La Menta con la sua freschezza completa molte ricette e può spaziare da salato a dolce, passando per le insalate miste, le macedonie di frutta, senza dimenticare i fantastici abbinamenti nei frullati di frutta, gelati, cioccolato o cocktails.

L’Origano lega benissimo col pomodoro, sia nei sughi o nella preparazione delle pizze, o nelle insalate miste dove esalta i sapori delle altre verdure. Ottimo anche su carni e pesce, trova il suo apice nell’uso con i legumi e verdure lesse o arrostite.

Il Prezzemolo, come vuole la sua fama, lega con qualsiasi tipo di portata, carni pesce, uova, verdure, legumi. Ne basta un pizzico nei centrifugati per esaltare il gusto delle verdure che più vi piacciono. Su paste o risi freddi è eccellente.

Il Rosmarino è il principe degli arrosti, ma oltre alle carni, basta aggiungerne un trito alle patate al forno per riempire la casa di inebriante profumo e negli spezzatini di varia natura compresi quelli vegani. Aggiunto a minestre di legumi, zuppe e vellutate saprà valorizzare ogni ingrediente.

La Salvia si accoppia perfettamente con le carni ed il pesce. Esaltatore di sapore per le salse al burro o all’extravergine, con tortelli, gnocchetti o paste in bianco è semplicemente perfetta. Nelle bevande rinfrescanti a base di limone è una vera sorpresa.

Il Timo adora ed odora gli arrosti. Un piccolo rametto nella preparazione di zuppe, minestre di legumi o vellutate, vi stupirà per la ricchezza di sapore. Per una macedonia di frutta, strepitosa ed originale, aggiungete alcune foglioline e gustate.

Tutte le foglioline di queste piante si possono raccogliere,  essiccare, congelare o conservare sott’olio, per i periodi invernali, per non restare mai a corto della vostra scorta di sapore.