Abitare, Home

Giardino 2, la vera oasi personale

La variabile di cui dovete tenere conto, in presenza di aiole fiorite, è quella dei bambini. Se sono under 10, scordatevi che i fiori più delicati si salvino dalle loro scorribande, e pure le rose, perché ve le strapperanno pur di non vedersi bucare i loro amati palloni. Intonate pure il de prufundis per le tenere begonie, zinnie e peonie. In presenza di infanti concordate col vivaista un progetto con le piante più rustiche, ce ne sono parecchie molto belle, rifiorenti e senza spine. Nel frattempo sperate che i virgulti crescano in fretta, e diventino saggi ometti.

Lo spazio da condividere con gli amici e la famiglia è importante, e và attrezzato con gazebi, tende, tavolini,  o tavoli più o meno ripiegabili, allungabili, rotanti che nemmeno Mazinga Zeta,  e tante sedie in grado di sopportare l’esterno in tutte le stagioni, senza ammuffire o arrugginire in un mese. Evitate, se potete, le seggioline pieghevoli, se non siete dotati di un pavimento solido in muratura, hanno infatti la pessima tendenza ad affondare nel prato, e a piantarvi in asso proprio mentre sorbite il caffè.

Se vi piacciono i cibi grigliati dovrete pensare a dove piazzare il barbeque, abbastanza vicino alla cucina ed abbastanza lontano dai balconi dei vicini, per non affumicarli. In molti condomini ora è proibito cuocere alla brace o friggere, perciò informatevi bene prima di acquistare la vostra griglia super-tecnologica, ed evitate la solita trappola competitiva col Signor Rossi, quello del super-moto-falciatore.

Se avete bisogno di privacy,  se praticate il nudismo, o volete ospitare nel giardino una Hot tub, recintate solo un piccolo spazio,  e mettete una cabina spogliatoio, godrete della vostra privacy senza rinchiudervi troppo. Evitate le siepi oltre i 140 centimetri, è un consiglio che vi danno le forze dell’ordine. Nascondendovi dietro a staccionate troppo alte farete il gioco dei malintenzionati, oppure come variabile, se il vostro tenore di vita lo permette, assumete un paio di guardie del corpo e alzate le siepi fino al cielo.

Per rendervi la vita agevole, progettate col vostro garden designer, un giardino di piccole dimensioni, dalla manutenzione minimal, come quelli zen, piantate rampicanti rustici e rifiorenti, coltivate un giardinetto di odori, sempre utili in cucina e profumatissimi. Aggiungete due piante di peperoncini ,saranno coloratissime e molto coreografiche, oltre che utili per impreziosire i vostri sughi e manicaretti.

Vi piace il bricolage? Riverniciate quella vecchia panchina da rigattiere, seppellitela di comodissimi cuscini e schiacciate qualche pisolino, se ne avete il tempo. Spegnete il cellulare e lasciate che l’unico rumore sia il frusciare delle pagine del vostro ultimo libro, o il silenzio dell’e-book. La fontanella del laghetto coi pesci rossi, e il canto degli  uccelli penseranno al resto della colonna sonora. Il giardino diventerà la vostra isola felice, dove passare il tempo libero in armonia e relax, circondati di bellezza, senza impiegare centinaia di ore di lavoro per mantenerlo perfettamente in forma, ma per pensare alla vostra forma.