Abitare, Home

La ricchezza di un piccolo orto

In tempi in cui la velocità la fa da padrone, rallentare e gustarsi il tempo è merce rara e preziosa. Avere la possibilità di crescere un orto, anche minimal, è un momento di felice pausa, un modo per accrescere la propria autostima, la propria salute fisica e mentale.

Riappropriatevi di un piccolo spazio all’aperto, o usate il vostro balcone/terrazzo. Lavorate un poco la terra, aggiungete terriccio ricco di humus, fertilizzatelo (esistono in commercio terricci già fertilizzati pronti per la semina in vaso), scegliete le sementi o le piantine che vorreste veder crescere, piantatele ad una distanza regolare, annaffiate e lasciate che il piccolo miracolo di veder vegetare fragole, pomodori, peperoni, insalata, melanzane, basilico, prezzemolo e tutti gli odori della cucina, vi riempia gli occhi e lo spirito.

Come ben sa ogni ortolano, vedere crescere le proprie verdure è un punto d’orgoglio, un accrescimento interiore della propria autostima, un tonico per riprendere ritmi umani, meno stressanti. Del resto quando si allude ad un momento di serenità e di relax, di distacco, di abbandono, si parla di coltivare il proprio orticello.

Importante anche per l’alimentazione, una coltura che sarà completamente biologica e ricca di sapore, gioverà alla nostra tavola ed arricchirà di vitamine e sali minerali la nostra dieta. Un orto in casa risulta una presenza preziosa ed utile anche per insegnare ai bambini come coltivare, rispettare l’ambiente e non sprecare.

Per i balconi esistono colture idroponiche (soluzioni di sali minerali senza uso di terriccio) oppure potete divertirvi a fabbricare semplici impianti fai da te, con il riciclo di materiali poveri come le canalette delle grondaie, cassoni di legno dismessi o le tanto deprecate bottiglie di plastica. Quest’ultime potete concatenarle inserendole una nell’altra e aprendo delle asole con le forbici nelle parti centrali, in modo da poter inserire una o due piantine per bottiglia.

La vostra mini serra sarà pronta in pochi minuti. Si potrà irrigare con il sistema a goccia, che evita sprechi ed eccessive evaporazioni. Se vi dedicherete alla coltura delle piante aromatiche potrete fare scorta per tutto l’anno di sapore e profumi. Rosmarino, prezzemolo, basilico, maggiorana, erba cipollina, saranno sempre a disposizione col massimo della freschezza disponibile.

Guanti, forbici, terriccio, annaffiatoio, un poco di pazienza, e si dà il via all’emozione di veder spuntare le nuove piantine, farle crescere e fruttificare, pensate alla bellezza di poter raccogliere fragole direttamente sul balcone, e portare tanto benessere e buonumore da condividere con amici e famiglia.