Benessere, Home

Oggi Sesso felice!

Può far sorridere, ma oggi è la giornata mondiale del benessere sessuale anche se sembra che nessuno se ne sia accorto. Mentre per la giornata mondiale del gatto tutti i social si riempiono di foto, aneddoti, post, racconti di mici in ogni posa, nessun post è stato rilevato oggi per quella che, fino a prova contraria, è una delle occupazioni più gradite, necessarie e stimolanti delle relazioni umane.

All’estero si tengono convegni, mostre, seminari, interventi educativi nelle scuole, qui tutto tace. Eppure l’Italia è uno dei paesi che aderiscono ufficialmente alla manifestazione. Roberta Rossi del FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica) ha dichiarato: “Sul benessere sessuale della popolazione c’è un totale disinteresse delle istituzioni, si pensa che sia un lusso, un bene accessorio, non c’è voglia di informare su educazione sessuale, prevenzione, gravidanze indesiderate, comportamenti a rischio. La gente desidera informazioni ma non sa a chi rivolgersi.”

La componente cattolica che spinge a glissare su tutto ciò che accade in camera da letto, non può essere sufficiente a giustificare questa lacuna. L’intereresse  verso una sessualità felice è molto forte e non solo in presenza di malattie o disfunzioni. Una popolazione informata, affronta meglio e con maggiore slancio la vita di coppia, traendone vantaggio non solo fisicamente ma moralmente, rinsaldando i rapporti e dando nuove energie alla vita quotidiana.

Lo stress quotidiano può essere abbattuto o ridotto se si ha un rapporto intenso ed appagante col partner. Le donne cercano di informarsi di più rispetto agli uomini e sono meno timide dei loro compagni a chiedere ai medici spiegazioni e dettagli, mentre la popolazione maschile è molto restia, per antichi retaggi e timori di vedere sminuita la loro mascolinità, ad affrontare i problemi della propria sessualità con esperti.

I maschi preferiscono adattarsi a cercare informazioni in rete, senza possibilità di un vero confronto, rischiando a volte di incrinare ancor di più la loro salute sessuale e generale, come nel caso delle sempre più frequenti disfunzioni erettili, affidandosi ad acquisti online di farmaci che potrebbero essere rischiosi per la salute, e sovente sono ad effetto limitato, perché falsi e non contengono veramente i principi attivi necessari a sviluppare una corretta erezione.